Autore: Bieffe

Per gli amanti dei treni: il museo di Pietrarsa

Nella regione in cui è stata costruita la prima linea ferroviaria in Europa, non può mancare un museo che racconti della storia dei trasporti su rotaie. Parliamo, ovviamente, del museo di Pietrarsa, ossia uno dei più celebri musei ferroviari in Europa. Situato al confine tra Napoli e San Giorgio a Cremano, è ubicato nell’edificio che nel 1840 fu aperto come Reale Opificio Borbonico di Pietrarsa, convertito a fabbrica di locomotive a vapore nel 1845 partendo da componenti e progetti acquistati in Inghilterra. Terminata la costruzione della locomotiva, il centro sarebbe diventato un posto destinato alla manutenzione di esse. Nella...

Continua a leggere

Nuova sede per la Galleria Nazionale dei Selachoidei

La Galleria Nazionale dei Selachoidei è un museo di zoologia dedicato esclusivamente ai pesci cartilaginei, ovvero tutti quei pesci che non possiedono ossa dermiche, ma hanno uno scheletro interno interamente composto di cartilagine. Di questa famiglia fanno parte gli squali, le chimere e i batoidea (mante e razze, ad esempio). Al di là del fascino che possono avere queste specie di pesci, è molto interessante studiarne l’anatomia e il comportamento di questi animali, essendo molte di queste specie a rischio di estinzione: i pesci cartilaginei tendono, infatti, ad avere una scarsa prole. Un museo dedicato agli squali, comunque, è...

Continua a leggere

Napoli sotterranea: la storia riportata alla luce

Il centro storico di Napoli, valutato come patrimonio culturale dell’umanità dall’UNESCO, lo conosciamo tutti: un dedalo di vicoli pavimentati con sampietrini e un monumento storico o un edificio di un’epoca diversa ad ogni angolo: basti pensare, ad esempio, che nello spazio di qualche centinaio di metri quadrati ci sono la Basilica di Santa Chiara, terminata nel 1330, la Chiesa del Gesù Nuovo, terminata nel 1725 e Palazzo Gravina, terminato nel 1549. Quello che oggi tutti sanno, ma che fino a qualche decennio fa era solo immaginabile, è che Napoli non si esaurisce alla bellezza del centrostorico, la poeticità del...

Continua a leggere

Museo della carta di Amalfi

Senza voler esagerare nelle affermazioni, non crediamo di gonfiare la realtà se diciamo che la carta di Amalfi è famosa in tutto il mondo per la sua qualità pregiata e per la sua storia. La Charta Bambagina, questo il suo nome originale, è un tipo di carta particolarmente pregiato che viene prodotto ad Amalfi fin dal Medioevo, più o meno dal XIII secolo, per essere esatti. Sebbene nel 1220 fosse stata messa fuori legge per gli atti pubblici in quanto reputata poco resistente rispetto alla classica pergamena, la produzione non solo continuò, ma si intensificò e nei secoli successivi...

Continua a leggere

Napoli segreta: la Galleria Borbonica

La Galleria Borbonica è un tunnel sotterraneo che attraversa la collina di Pizzofalcone e congiunge il Palazzo Reale alla Caserma della Vittoria (presso piazza della Vittoria) e avrebbe dovuto collegare anche il Palazzo Reale (piazza del Plebiscito) alla Caserma della Cavallerizza, sita nell’odierna piazza Carolina. Lo scopo era prettamente strategico: in caso di tumulti o assalti nemici, la galleria avrebbe garantito al re e alla sua famiglia una via di fuga verso il mare e avrebbe dato la possibilità ai soldati delle due caserme di correre immediatamente a difendere la reggia. I lavori per la sua costruzione cominciarono nel...

Continua a leggere
  • 1
  • 2